www.cialdecaffe.napoli.it è nel network

Blog Cialde caffè Napoli - 25 Secondi Caffè

Archivi tag: capsule caffè

Cristiano Ronaldo e il

maxresdefault

 

http://https://www.youtube.com/watch?v=iHz82I8Vv88&feature=youtu.be

VIDEO / Ecco cosa accade se Cristiano Ronaldo si siede in un bar

Coffee Break: la “fika”

 

Il segreto per lavorare felici? La “fika”

Non fate i maliziosi: in Svezia si chiama così la pausa caffè da fare più volte al giorno, davanti a un dolce. In molte aziende è obbligatoria, e migliora la produttività.

fikasun
Non c’è (quasi nulla) che un caffè e un dolce non possano risolvere.

La parola, ce ne rendiamo conto, si presta a facili ironie. Ma non è come sembra: in Svezia, la fika è una tradizione consolidata, un ingrediente sacrosanto per ridurre lo stress da lavoro. Il termine – sgombriamo il campo dagli equivoci – è sia un nome, sia un verbo e deriva dalla parola svedese kaffe (caffè): la fika è una specie di pausa caffè, che però c’entra poco con il classico break al bar o davanti alla macchinetta.

 PAROLA D’ORDINE: RIPOSARE. Non è una scusa per una riunione, né un pretesto per trangugiare un espresso (o un beverone di Starbucks, come fanno negli USA) al computer o sotto il neon del distributore automatico; ma una pausa che si prende più volte al giorno, e in ogni caso attorno alle 10:00 e alle 15:00, per sorseggiare un caffè, un tè o un’altra bevanda calda in compagnia dei colleghi, preferibilmente davanti a un dolce e staccando completamente dal lavoro

RIPARTIRE CON SPRINT. Una perdita di tempo? Non proprio: secondo Viveka Adelsward, professoressa della Linkoping University (Svezia) ed esperta di consuetudini sociali di questo paese, la fikaaumenta la produttività: queste occasioni di scambio e socializzazione incrementano l’efficienza sul lavoro, tanto che molte aziende svedesi le hanno rese obbligatorie.

 OSSIGENO AL CERVELLO. E non è solo per il caffè, di cui la Svezia è il terzo consumatore mondiale (il primo è la Finlandia, mentre l’Italia è solo 12esimo posto); a creare le premesse per una pausa produttiva è la caduta temporanea – davanti a uno snack calorico – delle gerarchie sociali, che rende i lavoratori svedesi tra i meno stressati al mondo. Si scambiano informazioni, si appianano conflitti, si toglie “la ruggine” dal cervello e si promuove la creatività.

NON SOLO IN SVEZIA. I benefici della fika sono talmente evidenti che diversi imprenditori svedesi stanno cercando di esportare questa consuetudine anche in nazioni più stressate. Se funzionasse, ne trarremmo vantaggi tutti: statistiche alla mano,solo l’1% dei lavoratori svedesi rimane in ufficio oltre l’orario di lavoro; e nel paese che sta sperimentando l’orario lavorativo di sei ore giornaliere, lo stipendio medio procapite e la soddisfazione generale della vita rimangono rispetto alla media.

Dolce al Caffè dopo ITALIA-GERMANIA

mousse-di-caffe-con-spuma-al-mascarpone-crop-4-3-489-370

Inebriante e profumato, famoso per le sue proprietà stimolanti, il caffè è la bevanda più discussa e amata d’Italia: quasi un’istituzione nazionale. Se non si può fare a meno di gustarlo più e più volte al giorno, o si pensa che nella bella stagione faccia troppo caldo per consumarlo “al naturale”, sono davvero tante le ricette di dolci freddi che lo annoverano tra gli ingredienti principali. In particolare nella preparazione di granite, creme golose e dessert al cucchiaio l’aroma intenso e corposo del caffè è molto apprezzato. Provalo anche tu con la facile ricetta  del semifreddo al caffè, in quella della granita al caffè di tradizione siciliana o con quella del rotolo di pasta biscotto con crema al caffè. Senza dimenticare le sfiziose mousse di caffè con spuma al mascarpone. Belle da vedere e buone da mangiare.

Una buona idea per stasera: c’e’ Italia-GERMANIA

Cialde Caffè Napoli

Caffè Verde

Caffè Verde

 

Dal caffè verde crudo si ottiene, previa macinatura ed infusione, una bevanda totalmente diversa rispetto al caffè tostato.

Il caffè verde crudo, che non ha subìto alcun processo di torrefazione, si distingue da quello classico per: aspetto, aroma, sapore e caratteristiche nutrizionali; l’unica proprietà comune tra il caffè tostato e quello verde crudo è la presenza di caffeina.

Preparazione della bevanda a base di caffè verde crudo: il caffè verde crudo viene utilizzato analogamente a quello tostato; ovviamente, utilizzando i semi INTERI di coffea (arabica o robusta), si rende necessario POLVERIZZARLI con un mortaio ed utilizzarne il ricavato mediante infusione; questa, per essere efficace senza IMPOVERIRE la bevanda, deve avvenire ad una temperatura di 80°C per un tempo sufficiente alla diffusione nutrizionale.

 

Perché il caffè verde crudo “dovrebbe” far dimagrire?

Come anticipato, il caffè verde crudo (così come quello torrefatto) contiene caffeina, una molecola frequentemente utilizzata in ambito dimagrante per le sue interazioni con il tessuto adiposo.
La caffeina,nervino stimolante appartenente alla famiglia delle metilxantine(1,3,7-trimetilxantina), possiede un effetto positivo sia diretto che indiretto sullo smaltimento del tessuto adiposo umano; quello diretto consiste nella capacità di promuovere la liberazione degli acidi grassi dal deposito al circolo sanguigno, mentre quello indiretto si manifesta con lo stimolo secretorio di catecolamine le quali, a loro volta, intervengono sul tessuto adiposo facilitando la lipolisi ed iper-attivando alcuni meccanismi fisiologici o distretti specifici (aumento pulsazioni cardiache, aumento flusso coronarico, maggior reclutamento muscolare nello sport, maggiore stimolazione nervosa ecc). Ovviamente, pur vantando caratteristiche simili (… che a dirla tutta, meriterebbero d’essere “quantificate”!), per essere efficace, la caffeina DEVE essere assunta in presenza di altri due fattori essenziali:

  • Regime calorico moderato
  • Consumo energetico elevato

Se ne evince che la caffeina ENFATIZZA gli effetti dimagranti della dieta e dell’attività fisico/motoria ma senza conferire alcun dimagrimento apprezzabile indipendente.

 

A dir il vero, il caffè verde crudo contiene MENO caffeina (ed in forma legata all’acido clorogenico, originando il clorogenato) rispetto al caffè tostato. La forma chimica e complessa della caffeina contenuta nel caffè verde crudo ne riduce i tempi di assorbimento, dilazionandone la concentrazione ematica in maniera progressiva; ciò significa che, contrariamente al caffè torrefatto – il cui contenuto in caffeina dopo l’ingestione viene assorbito entro 30-40′ minuti, al seguito dei quali comincia la relativa metabolizzazione epatica e lo smaltimento renale – il caffè verde crudo consente un ingresso in circolo più moderato della caffeina MA anche una maggior emivita della stessa.
Pare che, in virtù di quest’ultima caratteristica, il caffè verde crudo risulti più indicato nella dieta dei soggetti iper-sensibili alla caffeina che, se introdotta con la bevanda tradizionale, spesso determina effetti diversi

In sintesi, il caffè verde crudo si avvale di:

  • Un assorbimento più lento
  • Una metabolizzazione ed uno smaltimento meno efficaci, con maggior emivita della molecola
  • Minori effetti collaterali.

 

Tuttavia, in base agli studi effettuati sulla caffeina negli atleti, è emerso che questa metilxantina, pur essendo rapida da assorbire, DIMEZZA le proprie concentrazioni sanguigne nell’arco di 3-6 ore; ovviamente anche quest’affermazione andrebbe presa “con le pinze”, poiché gli effetti del metabolismo sulla caffeina dipendono da: dose, attività fisica, assuefazione dell’organismo alla molecola, soggettività (genetica), sesso, età ecc., tutte variabili che determinano un range di farmacocinetica pari a 3-7 ore. Inoltre, non è ben chiaro se la rilevazione fosse stata eseguita sulla caffeina propriamente detta o anche sui suoi meta-cataboliti (teombrina, teofillina ecc); in conclusione, la velocità di assorbimento della caffeina nel caffè classico (30-40′) non sembra accelerare sempre in maniera così rilevante lo smaltimento ematico del nervino, vanificando (a mio avviso) parte delle motivazioni che giustificano l’utilizzo del caffè verde crudo in sostituzione a quello torrefatto, anche se ciò non ne preclude la scelta in soggetti più sensibili di altri o in contesti preventivamente determinati.

Le nostre Tisane al Caffe’ verde sono disponibili, ed hanno un effetto strabiliante.

CIALDE CAFFE’ NAPOLI

 

 

IL MARTEDI DOPO #ITALIASPAGNA

13922768_M

Abbiamo usato la miscela del nostro caffè come rito scaramantico prima e durante la partita

Italia-Spagna ed ha funzionato.

Cialde Caffè a Napoli è semplicemente un punto di riferimento per gli amici e gli sportivi, per

le casalinghe, per i lavoratori, per tutti.

Prima della partita #ItaliaSpagna ce lo siamo detti in faccia: Vinciamo !

cosi’ e’ stato…

Sara’ per la prossima, e mi raccomando un caffè prima e uno durante il match, saranno determinanti

per la #vittoria.

CIALDE CAFFE e 25 Secondi

 


Utilizzatore del sito cialdecaffe.napoli.it è
25 secondi caffè - Via S. Domenico, 30 - 80014 - Giugliano In Campania (NA) - Partita IVA: 08192741216

Copyright Privacy Policy Condizioni d'uso del sito e trattamento dati Cookie Policy Condizioni generali di vendita